Categorie
Come si usa Sex Toys

Lubrificanti: a cosa servono e come sceglierli

All’acqua, al silicone, ibrido… ma quanti ce ne sono? cosa dobbiamo sapere prima di acquistarli? Facciamo il punto

Cos’è un lubrificante?

Prima di tutto chiariamo un aspetto: usare il lubrificante non significa non essere sufficientemente attratti o eccitati dalla persona con la quale stiamo facendo l’amore. Non è necessariamente sintomo di uno scarso funzionamento (neanche fossimo robot). Non è la misura con la quale definiamo il nostro amore o il piacere di stare insieme.

Il lubrificante è uno strumento per vivere l’erotismo pienamente e, in alcuni casi, con estrema saggezza e rispetto del partner. Siamo umani e quindi non sempre la nostra lubrificazione, nello specifico quella vaginale, sarà sufficiente. I motivi possono essere molteplici: stress, stanchezza, problemi ormonali, assunzione di medicinali per terapie di vario genere, menopausa, ciclo mestruale ecc. C’è poi un pertugio che non produce mai la lubrificazione: l’ano.

Qualsiasi sia il vostro orientamento sessuale o identità di genere, l’ano non si autolubrificherà mai.

Regola più o meno generale: dimenticate quello che vedete nei film porno. La realtà è ben diversa, le persone anche.

Quindi, il lubrificante aiuta la nostra lubrificazione durante il sesso, il sesso anale, l’uso dei sex toy e la masturbazione; può essere all’acqua, al silicone, ibrido, edibile (leccabile), con effetto caldo, freddo o stimolante. Fra i prodotti che propongo in vendita ho lubrificanti appositamente pensati per chi ha la vagina, per chi ha il pene, per il sesso anale, per mucose molto sensibili, per chi è vegano, per chi predilige prodotti bio, cruelty free o nickel free.

Il lubrificante all’acqua è il più venduto, non macchia, si asciuga rapidamente ed è compatibile con quasi tutti i sex toy e con i preservativi. La densità può variare in base al prodotto e al produttore. Quello al silicone si asciuga molto più lentamente, garantisce quindi una durata più lunga, resiste all’acqua creando una patina sottile sulla pelle ed è l’ideale sotto la doccia, nella vasca o al mare. Risulta scorrevole e setoso al tatto e non è appiccicoso o viscoso (mi riferisco a quelli che propongo in vendita). Si può usare con i preservativi e non è compatibile con i sex toy. Attenzione quindi! Sono arrivati sul mercato alcuni siliconi che non danneggiano i giocattoli, fate comunque sempre molta attenzione. Un ultimo dettaglio: è quello più difficile da pulire …

Quello ibrido, è a base mista ovvero un mix di acqua e silicone o acqua e olio di cocco mentre quello edibile è all’acqua e si può leccare.

In genere, in negozio, trovate lubrificanti inodori e insapori a meno che non sia espressamente indicato il contrario. Una delle lamentele dei miei clienti, infatti, è proprio legata al fastidioso odore di alcuni marchi o ai bruciori avuti durante i rapporti. Il lubrificante non deve bruciare, non deve provocare nessun tipo di irritazione, se ciò accade è bene capirne il motivo e, eventualmente, rivolgersi a uno specialista.

Insomma, non è detto che se ne abbia bisogno ma, come dico sempre ai miei clienti, meglio averlo a portata di mano in borsa o nello zaino che dover rinunciare a una notte di passione.

È importante sapere che un buon lubrificante deve mantenere equilibrati i liquidi all’interno del corpo. Questa è l’osmolalità: se è maggiore rispetto all’acqua contenuta nel corpo le cellule espelleranno quella in eccesso provocando disidratazione; se l’osmolalità è minore le cellule tratterranno l’acqua. Il lubrificante migliore è quello che mantiene in equilibrio i liquidi corporei. Insomma, scegliamo con cura ciò che entrerà in contatto con le nostre sacre parti intime e se avete dubbi chiedete sempre un consiglio.

Indispensabile è l’uso del lubrificante per la penetrazione anale. Come già detto, l’ano non si lubrifica ed è quindi essenziale utilizzare un prodotto, all’acqua o al silicone, che possibilmente non anestetizzi la parte. Sentire del dolore è il segnale che qualcosa non sta andando per il verso giusto e, dunque, che è necessario fermarsi.

Come usare e scegliere i lubrificanti

C’è un lubrificante per ogni corpo ed esigenza. Generalmente in negozio ascolto i clienti e li oriento verso il prodotto più indicato in base alle esigenze personali. Al momento prediligo due marchi Pjur e System JO. Entrambi producono solo lubrificanti o, in generale, prodotti per il corpo (oli massaggio, stimolanti, ritardanti, detergenti vari ecc) prestando una estrema cura agli ingredienti utilizzati.

I lubrificanti sono considerati dispositivi medici e per essere commercializzati devono rispettare i parametri relativi alla classe di rischio di appartenenza: la IIb per l’esattezza.

Il lubrificante va semplicemente versato in una quantità sufficiente a evitare attriti e fastidi sui sex toy (nella parte che viene inserita nell’ano o in vagina); sul pene con o senza preservativo (in genere questi sono già lubrificanti). La quantità è soggettiva e si calibra con l’uso, la conoscenza del proprio corpo e con il mood del momento. Basta solo ricordarsi che il lubrificante al silicone asciuga più lentamente di quello all’acqua e che quindi questo ultimo va rimesso più volte.

Come scegliere? Tenderei a suddividere i lubrificanti nelle macro aree che elencherò più avanti ricordando, però, che per ogni esigenza possiamo trovare il prodotto più adatto.

Per quanto riguarda i lubrificanti all’acqua, generalmente consiglio i seguenti prodotti:

  • Nude di Pjur per chi ha la vagina e vuole un prodotto delicato. Non contiene parabeni, conservanti o glicerina; è studiato appositamente per le mucose più sensibili. Sicuramente uno dei più acquistati dalle mie clienti

Una delle tendenze del momento, anzi, direi una delle direzioni che sta prendendo il settore dell’eros è quello della sostenibilità e di prodotti organici e in alcuni casi certificati vegani. Un ottimo lubrificante, adatto a tutt* in questo senso è

  • JO Naturalove che contiene oltre il 95% di ingredienti biologici certificati ed è approvato dalla USDA (Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti d’America). La camomilla agisce come conservante naturale e gli conferisce un colorito ambrato, mentre l’agave ne consente la perfetta scorrevolezza sulla pelle. È arricchito con aroma di vaniglia biologica, non appiccica e si lava via facilmente

Il silicone non è necessariamente amato da tutt* ma è il prodotto che ha nella sua composizione meno ingredienti e può essere usato nei modi più disparati: per lisciare i capelli ricci, ad esempio.

Lubrificante-al-silicone-Uberlube-100-ml
Uberlube

Uberlube, ad esempio combina diverse qualità: è cruelty free, vegano, contiene solo tre ingredienti fra i quali la vitamina E, è inodore, insapore, compatibile con i preservativi.

E per l’anale?

In questo caso, in negozio il più acquistato è Analyse Me. La scelta è fra quello all’acqua e quello al silicone. Il silicone generalmente è più caro (ultimamente sono aumentati moltissimo i prezzi a causa della mancanza delle materie prime e dell’alto costo delle spedizioni) e si asciuga molto lentamente. I miei clienti sono molto soddisfatti dalle caratteristiche del prodotto, lamentano solo la difficoltà nel pulire le superfici dove accidentalmente ne cade un po’ (insomma, nel caso si rovesci sul pavimento fate attenzione: il rischio di scivolare è altissimo!):

  • Analyse me al silicone è a base di jojoba naturale che lenisce e idrata. La pelle morbida e liscia, permette al muscolo anale di rilassarsi. Soprattutto non anestetizza la parte
  • Analyse me all’acqua ha nella sua composizione l’acido ialuronico che ha la capacità di trattenere grandi quantità di acqua

Il lubrificante ibrido è il mix ideale per chi ama l’acqua ma non vuole rinunciare alla durata del silicone e quindi un buon prodotto è

  • JO classic hybrid che è ricco, denso e setoso. È adatto per tutti gli usi: dall’autoerotismo al gioco in coppia. Non risulta appiccicoso, non si incolla ed è senza parabeni, glicerina e olio. Soprattutto è compatibile con la maggior parte dei sex toy. E non è poco.

In questa breve carrellata, non esaustiva, ho lasciato per ultimi i lubrificanti edibili (tutti a base acquosa). Sono la mia passione e anche quella dei miei clienti. Quelli che elenco possono anche essere mescolati fra loro per creare deliziosi cocktail sul corpo:

  • La linea alla frutta di JO con 17 diversi aromi a base di pura glicerina di origine vegetale ed estratti di aromi naturali non presenta zuccheri aggiunti e dolcificanti artificiali. Insomma con gusto senza il pericolo di prendere peso
  • La linea al gelato con sette gusti fra i quali scegliere tutti con aroma delicato e delizioso
  • La linea Candy shop con tre gusti che rimandano a un negozio di dolci
  • La linea Cocktail, che in negozio ha ottenuto un ottimo riscontro: Mojito; Pina Colada; Sex on the beach. Non contengono alcool. Non illudetevi…
Systen-JO-cocktail

Se temete che tutti questi zuccheri o aromi possano essere dannosi per la vagina, non temete. Sono prodotti proprio per non alterarne il ph.

Un’ultima nota che, però, è fondamentale. Con i vostri sex toy usate solo lubrificante all’acqua; quello al silicone può danneggiare i giocattoli. In ogni caso fate sempre riferimento alle indicazioni dei produttori o della rivenditrice.

Che tu abbia bisogno del lubrificante perfetto per ovviare a un problema di secchezza, oppure semplicemente tu voglia introdurre un nuovo gioco nella tua vita sessuale, o ancora, esplorare nuovi ambiti o per passare dal sesso orale a quello penetrativo (o restare sull’orale, perché no?) … Ho il lubrificante che fa per te!

Ti piace? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.